Roma Motodays: motori al massimo!

Dopo due giorni di “warm up” a Roma Motodays i motori vanno sempre più su di giri. La terza giornata segna il record di pubblico per questa edizione del decennale e vede tanti ospiti d’eccezione aggirarsi tra i padiglioni gremiti: i conduttori televisivi Charlie Gnocchi e Jimmy Ghione, l’attore musicista Claudio Gregori, in arte Greg e la showgirl Antonella Elia si sono affiancati al testimonial di questa kermesse, Freddie Spencer, pluricampione del Motomondiale degli anni Ottanta. “Roma Motodays si conferma di anno in anno una grande sorpresa”, ha dichiarato Charlie Gnocchi. “Un evento che abbraccia tutte le esigenze del biker con spettacoli, appuntamenti per la famiglia, custom, prove, abbigliamento e sicurezza, coinvolgendo gli appassionati di ogni età. Novità, festa conviviale e accoglienza romana a fare da cornice al mondo delle due ruote. Bravi gli organizzatori, avanti così per i prossimi anni!”

HONDA RC213V-S: LA MOTOGP STRADALE – Roma Motodays 2018 ha ospitato il rombo della MotoGP stradale: la Honda RC213V-S, “replica” ufficiale della moto utilizzata da Marc Marquez e Dani Pedrosa, è un modello esclusivo e raffinato, prodotto in serie limitata e commercializzato a un prezzo da capogiro vicino ai 200mila euro. Davanti a centinaia di appassionati, a premere il tasto “start” è stato proprio Freddie Spencer, che ha spiegato l’importanza dell’elettronica: “Secondo me rappresenta un grande beneficio, specialmente per l’utente della strada”, ha detto il leggendario campione americano. “E’ un ottimo aiuto ma non interferisce con l’esperienza di guida, perdona alcuni errori che si fanno comunemente e aiuta ad affrontare le situazioni delicate”.  Freddie Spencer ha poi illustrato le differenze tra le 500 – con le quali ha vinto un mondiale – e le MotoGP: “Con le 500 si trattava soprattutto di controllare con la mano destra, con l’acceleratore, la moto era più leggera e dava una risposta immediata. Bisognava prestare attenzione nell’accelerata, soprattutto nell’uscita dalle curve in quanto era sempre azzardato anticipare. Le MotoGP hanno portato miglioramenti in tutti gli aspetti: pneumatici, caratteristiche del motore, sospensioni e telaio. L’elettronica poi ha reso più facile la guida. Spingersi al limite non è mai un gioco da ragazzi ma è più facile rispetto al periodo delle 500”.

IL CONCERTO DI GREG – Lo scorso anno fu una piacevole sorpresa, quest’anno un’importante conferma. Nell’edizione 2018 di Roma Motodays grande partecipazione di pubblico all’appuntamento con la festa del sabato sera, che ha acceso il padiglione dedicato al mondo delle Special e del Vintage con le musiche, le luci e i colori delle feste anni ’70 con il concerto del gruppo Greg and Surf Service, capitanato da Claudio Gregori. “Qui si respira un’atmosfera irreale perché l’ambiente dei motociclisti è molto familiare”, ha commentato Greg, in scena al teatro Marconi di Roma da giovedì scorso con lo spettacolo “Showkezze” in cui dirige Riccardo Graziosi. “E’ bello vedere così tante persone che condividono una grande passione incontrarsi e confrontarsi sul mondo delle due ruote. Io guido da sempre gli scooter. Prediligo quelli piccoli, possibilmente di cilindrata 50, perché mi consentono di districarmi semplicemente nel traffico”. Protagonista a Roma Motodays di un concerto incentrato sui successi dei Beach Boys nell’aria vintage, il celebre showman si dimostra anche esperto di moto d’epoca: “Lo scorso anno ho comprato una Harley-Davidson Aermacchi del ’75. Finora l’ho usata pochissimo perché è da rimettere a nuovo e ha problemi allo sterzo ma mi sono ripromesso di lavorarci nel tempo libero perché la Harley-Davidson è una moto epica, ne sono affascinato sin da giovane per le sue linee particolari e per il suo impatto nell’immaginario collettivo”.

I NUMERI DEL MERCATO – Il trend positivo di Roma Motodays fa eco all’andamento del mercato delle due ruote motorizzate: il 2017 si è chiuso con un totale di 204.406 immatricolazioni, pari al più 5,4% rispetto all’anno precedente. Le moto hanno segnato addirittura un più 8,5%, con 82.475 mezzi venduti, mentre gli scooter hanno realizzato un +3,4% con 121.931 unità. Anche i primi due mesi di quest’anno si sono confermati favorevoli, con 26.353 mezzi immatricolati, pari al +17,5% rispetto allo stesso periodo del 2017. In particolare, le moto hanno guadagnato un +28% e gli scooter hanno accelerato con un +8,6%.

SFILATA MOTO D’EPOCA – L’area esterna è stata protagonista di un tuffo nel passato. Roma Motodays si è trasformata in una passerella d’occasione per una sfilata di moto d’epoca. Le moto degli anni Settanta del motoclub “Roma moto violenta” hanno invaso Fiera Roma catturando l’occhio di migliaia di appassionati al pari dei grandi stuntmen internazionali. Kawasaki, Suzuki, Honda, Yamaha, Laverda, Ducati, che rappresentano il meglio delle motoviolente” della precedente generazione, hanno rubato per un momento la scena alle novità di quest’anno, sfoggiando livree e motorizzazioni d’altri tempi ma ancora in perfette condizioni, come se fossero appena uscite dal concessionario.

PRESENTAZIONE TEAM YAMAHA-PATA  – Il mondiale è alle porte ed è tempo di presentazione per il Team Yamaha-Pata MotoX Racing che gareggerà nell’europeo Superstock 1000 con il pilota Florian Marino e nel mondiale Supersport 300 con Galang Hendra Pratama, diciottenne indonesiano vittorioso nell’ultimo round iridato dello scorso anno a Jerez, sua sua seconda gara in Europa. A fare gli onori di casa il team manager Sandro Carusi: “E’ stato un inverno molto prolifico, abbiamo lavorato a fondo per sviluppare le due moto e siamo ottimisti per questa stagione. Ci siamo lasciati alle spalle la delusione dello scorso anno e contiamo di ripartire col passo giusto per lottare e conquistare il titolo”. Grande voglia di rivalsa soprattutto per Florian Marino: “Spero sia l’anno giusto per vincere un titolo. Mi piace molto la nuova organizzazione della squadra”, ha raccontato il pilota francese. “Lo scorso anno è stato importante ma ora è tempo di pensare a questa stagione, siamo ambiziosi e guardiamo con molto ottimismo alle prime gare che ci attendono”. Gli fa eco l’enfant prodige Hendra: “Sono giovane ma non avverto pressioni, penso solo a dare gas e a volare in pista. Il mio unico obiettivo è la vittoria, i miei genitori, entrambi motociclisti, mi hanno trasmesso una grande ambizione e sono convinto che farò bene già da quest’anno.”

JIMMY GHIONE E I DI.DI. DIVERSAMENTE DISABILI – Roma Motodays è anche il palcoscenico della presentazione delle attività di Di.Di., la Onlus nata nel 2013 per (ri)avvicinare al mondo delle due ruote tutti quei ragazzi disabili che per difficoltà economiche, burocratiche, logistiche e psicologiche non hanno avuto la possibilità di farlo. “Questi ragazzi sono portatori di sorrisi nel mondo”, ha esordito Jimmy Ghione, da sempre vicino alle iniziative della Di.Di. e amico dell’associazione. “Sono costantemente allegri e trasmettono una positività incredibile che mi fa capire come nessuna sfida possa essere preclusa in partenza”.

Tra le novità del 2018 la trasformazione della International Bridgestone Handy Race, dedicata ai piloti paralimpici, in una Coppa Internazionale con tre tappe: Le Mans insieme alla MotoGP, Mugello con la Coppa FMI, e Magny Cours insieme al Mondiale Superbike. Lanciato anche un nuovo sito, MotoPG.net (Moto Paralympic Games), nato con l’intento di supportare le competizioni sportive di motociclismo paralimpico italiane e internazionali, senza tralasciare i nuovi appuntamenti con l’educazione stradale nelle scuole, i corsi di guida sicura e delle patenti AS.

RIONE OFFICINE SPECIAL AWARD – Si è svolta oggi la premiazione del contest organizzato da Roma Motodays, nell’area tematica dedicata alle special e alle officine. Tante le moto esposte nel “Rione Officine”, al centro del padiglione 5, elaborate dagli espositori presenti alla kermesse e già pre-selezionate. Tra queste, sono state premiate con il “Rione Officine Special Award” le tre migliori creazioni per ciascuna categoria: Best in Show, Cafè Racer, Scrambler, H-D Modified, S-Fighter, Old Style. La giuria del contest è stata formata da designer nazionali, internazionali e addetti di settore, tra i quali XTR Pepo, Rough Crafts e Mr Martini, nonché Raffaele Prisco, Consigliere Federale e Coordinatore Direzione Tecnica del Settore Tecnico Sportivo della Federazione Motociclistica Italiana. I finalisti dell’Award si sono confrontati anche nel contest “Iron Touring“, ideato per premiare il binomio “conduttore e motociclo nel rispetto dell’abbigliamento e l’eleganza dell’insieme”. I criteri di valutazione federale sono stati quelli del binomio bellezza/conduttore della moto e fruibilità/utilizzo della moto ai fini del turismo e del tempo libero. Domani proseguiranno i contest delle special, con il Self Made Custom Garage, nel quale saranno valutate l’estetica, la ciclistica, la guidabilità e le verniciature. Le moto che parteciperanno saranno giudicate dai preparatori delle officine presenti e la premiazione si svolgerà alle ore 16.00. A seguire, sarà proclamato il vincitore dell’Areo Contest, organizzato dell’Accademia di Aerografia by Frans, e con la collaborazione del maestro Giorgio Uccellini direttamente da Birmingham. Tematica portante di quest’anno sono gli anni ‘60 e ’70 tra Surf & Beach Boys.

RIONE OFFICINE MUSIC AWARD – Non solo motori a Roma Motodays ma anche musica e spettacolo. Il palco del padiglione 5 è stato il palcoscenico del contest musicale “Rione Officine Music Award” dedicato alle band emergenti che si sono date battaglie a colpi di pezzi proprietari. A giudicare i pezzi una giuria tecnica presieduta da Claudio Gregori “GREG”, Nicola Di Stasio e Luca Mainardi.

LA START UP DI VO – Non solo due ruote in Fiera Roma. Quest’anno negli stessi giorni di Roma Motodays si svolge l’edizione zero di VO, il Salone del Veicolo d’Occasione, organizzato da Fiera Roma e dal Salone di Madrid IFEMA in collaborazione con ACI. Un’esposizione di oltre 300 auto d’occasione per tutti i gusti, tra Mercedes-Benz, Smart, Ford, Hyundai e i marchi dei Gruppi FCA e Renault, con la possibilità di test drive e start up di servizi e soluzioni automotive all’insegna dell’usato di qualità, certificato e garantito. Per semplificare i passaggi di proprietà ACI ha allestito uno sportello temporaneo del PRA. Grazie a #sceglieguida – l’innovativo sistema integrato di servizi messo a punto da ACI, ACI Global e Sara Assicurazioni – per la prima volta, i visitatori del Salone possono scegliere, acquistare, sbrigare tutte le pratiche e uscire dalla Fiera al volante della loro nuova auto d’occasione.

INFO UTILI – Roma Motodays e VO sono aperti al pubblico fino a domenica 11 marzo, con orari 10.00-19.00. Il biglietto intero giornaliero di Roma Motodays, acquistabile in prevendita direttamente su Vivaticket, per la giornata di domenica costerà 16 euro. Il biglietto dà diritto ad accedere anche a VO, il Salone del Veicolo d’Occasione. Sconti e riduzioni: gli over 70 avranno invece diritto ad una riduzione di 3 euro, così come i possessori di un Coupon riduzione. I biker associati FMI, HOG, BMW Motorrad Federclub e Motoclub affiliati a Roma Motodays godranno invece di una riduzione di 4 euro. Per i bambini al di sotto dei 120 cm di altezza, per i militari e le Forze dell’ordine in divisa e per i portatori di handicap e un accompagnatore (presentando documento di invalidità all’80%), l’ingresso è gratuito. Ingresso gratuito anche per il pubblico femminile che arriverà in sella nelle giornate di giovedì e venerdì. Il biglietto di VO costa € 6,00. Ingresso gratuito per i possessori tessera ACI in corso di validità, dietro presentazione tessera (l’omaggio è riservato al solo titolare della tessera).

10 marzo 2018

Ufficio Stampa Roma Motodays
Fiammetta La Guidara
Phone: + 39.335.8432139
Email: press@motodays.it

 

Ufficio Stampa VO
Laura Melidoni
Phone: + 39. 337.785387
Email: laura.melidoni@gmail.com