A Roma Motodays 2019 il contest 2Ride2morrow

 

Venerdì 8 marzo a Roma Motodays, sul palco dell’area 2Wheels2Work – dedicata al commuting urbano – la seconda giornata ha preso il via con la finale del contest 2Ride2morrow, dedicato alle università e promosso da Roma Motodays per presentare progetti che possano rendere la mobilità sempre più efficiente, sicura e attenta all’ambiente. Nella giuria erano presenti il Presidente del Comitato Scientifico di Roma Motodays, Silvio Manicardi, il Coordinatore della Direzione Tecnica FMI, Raffaele Prisco, Daniele Lucchesi di Honda Italia, Daniele Bibbo, professore dell’Universita’ degli Studi Roma Tre – Dipartimento di Ingegneria e Fabrizio Patané, professore Università degli Studi Niccolò Cusano – Dipartimento di Ingegneria. Alle premiazioni ha partecipato anche Pietro Piccinetti, Amministratore Unico di Fiera Roma.

PREMIO Menzione speciale tesi di laurea: TEAM INGEGNERI ON THE ROAD. Annalisa Cecconi; Daniele Moscatelli – UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE- INGEGNERIA DELLE INFRASTRUTTURE VIARIE E TRASPORTI
Il progetto verte sul mondo della realtà aumentata ed ha come idea di base l’inserimento delle tecnologie a bordo di autoveicoli con l’obiettivo di porre maggiormente l’attenzione sulla presenza di motociclisti lungo l’infrastruttura.
PREMIO TERZO CLASSIFICATO: TEAM AIRBABY Giorgio Maccarone; Amedeo Pasanisi LA SAPIENZA ARCHITETTURA- GESTIONE DEL PROCESSO EDILIZIO – PROJECT MANAGEMENT
Il progetto consiste in un gilet airb ag da moto per bambini dai 5 agli 8 anni che sopperisce ai problemi di sicurezza e di vestibilità del bambino.
PREMIO SECONDO CLASSIFICATO: TEAM IL CASCO INTELLIGENTE Fabio battisti; Domenico Maria Cavallo, Lorenzo Iorio- UNIVERSITA’ ROMA TRE INGEGNERIA
Il progetto prevede la realizzazione di un casco intelligente ( smart helmet) basato sulla realtà aumentata che permette di integrare la visione del motociclista con informazioni aggiuntive in tempo reale
PREMIO PRIMO CLASSIFICATO: TEAM VISIBILITA’ PARABREZZA di Dario Antoni- Università Degli Studi Niccolò Cusano – Ingegneria meccanica
Il progetto nasce dalla valutazione delle problematiche connesse all’utilizzo di un veicolo a due ruote. L’idea proposta consiste nella produzione di un dispositivo che generi delle vibrazioni da poter applicare alla superficie di un parabrezza per scooter in modo tale da favorire lo scivolamento delle goccioline di acqua in caso di pioggia, che riducono sensibilmente la visibilità.
Premio per il primo classificato: una collaborazione professionale con Honda Italia, partner del progetto Contest Università, promosso da Roma Motodays.